top of page

ACQUISTO DI UN IMMOBILE DA ASTA FALLIMENTARE: COSA FARE E COSA NON FARE



Quando si parla di asta immobiliare si fa riferimento ad una procedura legale finalizzata all’ottenimento di credito. Le motivazioni alla base possono essere varie, ma vediamo assieme cosa comporta comprare un immobile a un’asta fallimentare, i possibili rischi e qualche consiglio.


Perché comprare un immobile all’asta?

Acquistare un immobile tramite asta potrebbe sembrare una procedura lenta, pericolosa e macchinosa, invece presenta numerosi vantaggi. Innanzi tutto con l’acquisto di una casa all’asta si evitano tutte le spese notarili, in secondo luogo non bisogna pagare nessuna commissione alle agenzie immobiliari, è più semplice accedere a mutui e infine le case vendute all’asta hanno un prezzo calmierato e non soggetto alle fluttuazioni di mercato.


Cosa si intende per asta fallimentare?

Un’asta si definisce fallimentare quando vengono battuti degli immobili che appartengono a un’azienda che non riesce più a far fronte ai propri debiti e, dunque, presenta un’istanza di fallimento presso il Tribunale. I suoi beni vendono quindi pignorati e poi venduti all’asta dall’autorità giudiziaria e il ricavato viene usato per restituire ai creditori ciò che spetta loro.

Dal 2018, è obbligatorio esporre le pubblicazioni sul Portale delle vendite pubbliche del Ministero della Giustizia. L’intera asta si deve svolgere in via telematica per permettere la partecipazione a un numero più ampio di persone.

Tipologie di aste fallimentari

Le aste fallimentari possono essere:

  • sincrone telematiche: completamente telematiche, i rilanci vengono fatti in tempo reale e il giudice partecipa simultaneamente;

  • sincrone miste: si possono avanzare offerte sia telematicamente che analogicamente, attraverso il deposito in cancelleria;

  • asincrone: non è necessaria la presenza simultanea; solitamente questa tipologia viene utilizzata per i beni mobili.

Inoltre, le aste fallimentari si dividono in:

  • con incanto: ovvero quando le offerte vengono presentate in busta sigillata e dove l’aggiudicazione è definitiva;

  • senza incanto: con le offerte presentate pubblicamente presso un tribunale, dove è il giudice stesso a provvedere alla stesura dell’ordinanza di vendita.

In caso di asta fallimentare deserta, il prezzo del bene immobile viene abbassato del 25%


Cosa fare e cosa non fare per l’acquisto di un immobile a un’asta fallimentare

È molto facile farsi prendere dall’euforia di acquistare una casa a basso costo, ma è bene prestare qualche accorgimento prima di gettarsi a capofitto in questi progetti:

  • la prima cosa da fare infatti è quella di prendere un appuntamento per andare a visitare il bene e valutarne lo stato;

  • in secondo luogo occorre prestare la massima attenzione è l’eventuale presenza di occupanti dell’immobile. In casi del genere infatti la gestione della situazione ricadrà tutta nelle mani del nuovo acquirente;

  • nel caso ci si è aggiudicati l’immobile allora il prezzo dovrà essere saldato entro 60 giorni dall’udienza e pagare le restanti spese;

  • in caso di ripensamenti infine (anche entro i limiti consentiti dalla legge), il Tribunale tratterrà in ogni caso la cauzione versata precedentemente.

101 visualizzazioni0 commenti
bottom of page