top of page

SI POSSONO PIANTARE FIORI E ALTRE PIANTE NEL GIARDINO CONDOMINIALE?

Il giardino condominiale rappresenta un’area verde preziosa per chi abita in un edificio condominiale, un luogo dove potersi rilassare, godere del verde e stare in compagnia.

Tuttavia, sorgono spesso dubbi su come gestire al meglio questo spazio comune, per esempio in merito alla possibilità di piantare fiori e altre piante.



Cosa dice la legge

La normativa di riferimento è l’articolo 1102 del Codice Civile, secondo cui ciascun condomino può servirsi della cosa comune, senza però alterarne la destinazione e senza impedire agli altri di farne uso secondo il proprio diritto. 

Ogni condomino ha, dunque, il diritto di usufruire del giardino, ma non può impedirne l’utilizzo agli altri né compiere azioni che possano danneggiare o deturpare l’area verde.


Il regolamento condominiale

Oltre alla legge, un ruolo importante è giocato dal regolamento condominiale, che può stabilire norme specifiche per l’utilizzo del giardino.

Ad esempio, il regolamento potrebbe prevedere limiti al tipo di piante che possono essere piantate, alle loro dimensioni o alle modalità di manutenzione. È importante, quindi, consultare con attenzione il regolamento condominiale per conoscere le eventuali limitazioni in vigore.


Cosa si può fare nel giardino condominiale

In linea generale, è possibile piantare fiori e altre piante nel giardino condominiale, a patto che ciò sia fatto nel rispetto di alcuni principi:

  • le piante non devono ostacolare il passaggio, la fruizione o la visuale degli altri condomini;

  • le piante non devono trasformare il giardino in un orto o in uno spazio adibito ad altro uso rispetto a quello di svago e relax;

  • le piante non devono arrecare danni alla struttura del giardino o creare fastidi agli altri condomini;

  • le piante devono contribuire a migliorare l’aspetto estetico del giardino e non devono deturparlo.

Piantare nel giardino condominiale

È bene:

  • Scegliere piante adatte: optare per piante adatte al clima della zona e alle caratteristiche del giardino, tenendo conto anche dello spazio disponibile e dell’esposizione al sole.

  • Piantare in modo ordinato: evitare di piantare le piante in modo disordinato o caotico, creando zone di passaggio ben definite e piantando le essenze più alte nelle zone periferiche.

  • Curare le piante: prendersi cura delle piante con regolarità, annaffiandole, concimandole e potandole quando necessario.

  • Dialogare con gli altri condomini: è sempre consigliabile comunicare agli altri condomini la propria intenzione di piantare nuove piante, cercando di trovare un accordo comune per il miglioramento del giardino.

In sintesi, piantare fiori e altre piante nel giardino condominiale è generalmente possibile, ma è importante farlo nel rispetto della legge, del regolamento condominiale e dei diritti degli altri condomini. Con un po’ di attenzione e di buon senso, è possibile trasformare il giardino condominiale in uno spazio verde ancora più bello e accogliente, da godere da tutti.

25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page